Domande frequenti

Abbiamo raccolto alcune domande frequenti con relative risposte.

Se hai qualche dubbio non esitare, contattaci.

Ho un impianto di allarme, posso integrarlo con la videosorveglianza?

Sì. Gli impianti di allarme anti intrusione sono integrabili con componenti di videosorveglianza e non solo. Potranno essere gestiti dallo stesso impianto:

– sistemi di gestione termica (cronotermostati, ecc..)

– di rilevamento quali fughe di gas tossici (gas metano, monossido di carbonio, ecc..)

– di comando (illuminazione, accessi)


Quanto tempo dura la garanzia dei componenti?

La garanzia di qualsiasi componente, fornito ed installato, sarà di 24 mesi, come previsto dalle direttive dell’unione europea.


Potete intervenire su impianti esistenti, anche per la sola manutenzione?

Certamente. Parte della nostra attività è volta a ripristinare il corretto funzionamento di impianti preesistenti e/o alla loro ordinaria manutenzione.


I vostri impianti sono certificati?

Sì. La nostra azienda è in possesso di tutte le abilitazioni previste dalle specifiche normative di riferimento e gli impianti da noi realizzati sono certificati.


Cosa devo fare per gestire il mio impianto di videosorveglianza da remoto?

Nulla di particolare, ormai gran parte dei sistemi di sicurezza (allarme anti intrusione, videosorveglianza, ecc..) sono gestibili da remoto (pc, smartphone, tablet).

Sarà sufficiente avere una connessione telefonica.


Non posso eseguire opere murarie per incassare i cavi relativi all’impianto di allarme, quale soluzione consigliate?

Nel caso in cui non sia possibile o non si voglia eseguire opere murarie, sarà possibile optare per sistemi via radio (wireless).

Chiaramente, consigliamo di affidarsi ad aziende di assoluta affidabilità, che propongano prodotti altrettanto affidabili e in possesso di tutte le certificazioni (marchio CE IMQ, CEI79-2, EN50151-3 e EN50131-6, EMC 2014/30/CE, LVD 2014/35/CE)


La telecamera di videosorveglianza funziona anche al buio?

Sì. Gran parte delle telecamere attualmente in commercio sono dotate di illuminatori a led infrarossi per visione notturna.


E’ possibile inserire il numero telefonico dei carabinieri nel combinatore telefonico dell’impianto d’allarme?

Certo. Sarà sufficiente recarsi alla stazione dei carabinieri (1) più vicina e consegnare copia della dichiarazione di conformità dell’impianto anti intrusione realizzato.

Note (1) il servizio è completamente gratuito sia con i carabinieri che con la polizia di stato.

Commenti chiusi